Ice climbing: Campionato sloveno di Mojstrana a Kryvosheytsev e Cian

Il 5-6/02 a Mojstrana il Campionato sloveno di ice climbing difficoltà è stato vinto dall’ucraino Evgeny Kryvosheytsev e dall’italiana Silvia Cian. Il titolo della velocità è andato allo svizzero Simon Wandeler.

Anche quest’anno, sotto l’attenta organizzazione del Club Alpino Domzale, Mojstrana ha ospitato il Campionato Sloveno di arrampicata su ghiaccio per le specialità di difficoltà e velocità. Da perfetti e ben organizzati padroni di casa, Jasna e Andrej Pecjak, giudici internazionali, hanno accolto circa cinquanta atleti provenienti da tutta Europa.

Teatro della competizione è stata la gola naturale che sorge alle spalle del paese di Mojstrana che per l’occasione viene ghiacciata artificialmente. La tracciatura delle vie ha risentito quindi della conformazione della roccia sottostante: gli strapiombi sono brevi e facilmente superabili ma, per contro, la roccia offre la possibilità di sviluppare linee inserendo tratti di dry tooling.

A rendere estremamente stimolante la competizione hanno contribuito la lunghezza dei percorsi, da 20 a 40 metri, la rigidità e precisione dell’arbitraggio e il tentativo unico concesso nelle qualificazioni.

Tra gli atleti si sono distinti l’ucraino Evgeny Kryvosheytsev che si aggiudica l’oro, il tedesco Gerd Doenhubere e lo sloveno Klemen Premrl, giunti rispettivamente secondo e terzo. Alle loro spalle altri due sloveni, Anze Marence e Primoz Hostnik, chiudono nell’ordine al quarto e quinto posto. Da segnalare infine anche la prova dell’italiano Roman Tschurtschentaller, bravissimo ma altrettanto sfortunato, che si è piazzato ottavo.

Per la gara di velocità salgono sul podiolo svizzero Simon Wandeler , lo sloveno Hostnik Primoz, un po’ sotto tono rispetto allo scorso anno e lo sloveno, Kozjek Pavle, rispettivamente primo, secondo e terzo classificato. La classifica femminile della difficoltà vede al primo e secondo posto le due italiane Silvia Cian e Claudia Colussi e, terza classificata, l’austriaca Olivia Ortner.


DALLA PARTE DELLE ATLETE

Delle trasferte all’estero la cosa che più mi colpisce sono gli sguardi delle avversarie e il loro modo di studiarsi e studiarci. Ormai noi atlete del campionato italiano ci conosciamo tutte e tutte conosciamo i punti di forza e le debolezze di ognuna. “Fuori casa” i nostri riferimenti cambiano e il non conoscere diventa timore. Così tra noi italiane, spesso di nascosto e sottovoce, ci segnaliamo la concorrente che ha vinto la stessa gara l’anno precedente, o quella velocissima o, ancora, quella fortissima in strapiombo.

Poi naturalmente ad un anno di distanza le cose possono cambiare, ma comunque il gareggiare “a vista” senza conoscere lo stato di allenamento degli avversari comporta uno stress maggiore. In ogni caso alla fine della gara l’animo si tranquillizza e si ritrova così la giocosa serenità di queste competizioni. Ma di una cosa sono certa: finalmente il prossimo anno in questa competizione saranno le altre atlete che guarderanno furtivamente me e Claudia Colussi indicandoci come le “temibili” italiane.

Silvia Cian

Classifica maschile difficoltà
1 Krivosejcev Evgeniy UKR
2 Doenhuber Gerd GER
3 Premrl Klemen SLO
4 Marence Anze SLO
5 Hostnik Primoz SLO
6 Gucek Vili SLO
7 Wandeler Simon SUI
8 Tschurtschentaller Roman ITA
9 Kaker Marjan SLO
10 Becan Jure SLO

Classifica femminile difficoltà
1 Cian Silvia ITA
2 Colussi Claudia ITA
3 Ortner Olivia AUT
4 Pecjak Jasna SLO
5 Doenhuber Franziska GER
6 Heigl Katharina AUT

classifiche complete su www.ad-pecjak.si

Alcune fasi di gara (ph Silvia Cian)

www.ad-pecjak.si Ice Valle Daone 2005 Alpin Cup tutte le tappe

Click Here: thierry mugler angel

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *