Cuba, la nuova falesia d’arrampicata a Quirra in Sardegna

Maurizio Oviglia presenta Cuba, una nuova falesia d’arrampicata nella zona di Quirra nel sud est della Sardegna.

La zona di Quirra, nel sud est della Sardegna, è conosciuta come una delle meno piovose d’Italia. Non solo, è anche una delle più calde, tanto è vero che la vicina cittadina di Muravera è famosa per le arance. Sarà per questo che nella falesia di Quirra, già nota ai climber sardi (e non) da quasi vent’anni, è consigliabile scalare solo in inverno.

La falesia vera e propria, che si chiamerebbe “Passaggio per Chitur”, è frequentata soprattutto dai climber di un certo livello. Con i suoi strapiombi ricorda una falesia spagnola e proprio qui fu tracciato e liberato il primo 8c isolano, Una più del Diavolo. Inizialmente valutato 8c+, fu ripetuto e svalutato proprio da due climber spagnoli, Dani Andrada e Pedro Pons.

Sebbene esistano settorini più abbordabili la falesia non è mai decollata presso la gran massa degli arrampicatori, che non possiede certo questo livello. Per questo nei primi mesi del 2017, insieme a Simone Sarti abbiamo pensato di recuperare un vecchio settore abbandonato sulla strada che sembrava offrire vie più facili.

Fondamentale è stato l’aiuto della Palestra V10 di Quartu, che ha promosso una gara boulder per raccogliere i fondi per risistemare le vie abbandonate e crearne di nuove. Si sa che l’appetito vien mangiando quindi personalmente non ho potuto fare a meno di sforare il budget ed attrezzare tutto l’attrezzabile, anche le vie semplicissime, creando un settore adatto a chi è magari appena uscito da un corso ed ha bisogno di fare pratica su vie molto facili.

Se il sottoscritto come al solito si è sobbarcato lo “sporco” lavoro da trapanatore e disgaggiatore, Simone ha contribuito liberando i tiri più duri, facendomi compagnia nelle giornate di chiodatura e trovando i nomi e verificando i gradi delle vie (che rimangono sempre in attesa di conferma). Un grazie anche a Fabio Erriu che mi ha dato una mano a zappare e pulire la base della falesia, ancor meno “divertente” che trapanare, ma anche questo va fatto… Il settore è stato terminato a maggio ma, dato che la stagione delle arrampicate si era ormai conclusa, ho pensato di proporvelo adesso.

Raccomando, soprattutto nel settore sinistro, l’uso del casco da parte del secondo ed un po’ di attenzione a rimanere lungo la via. Anche se son stati resinati diversi blocchi anche non sul percorso, occorre sempre un minimo di attenzione!

Accesso: da Muravera o Tortolì seguire la SS125 uscendo dalla superstrada in corrispondenza di Quirra. Lungo la vecchia SS125 svoltare verso la spiaggia di Murtas e poi subito a sinistra su una strada sterrata. Percorrerla e guadare il fiume su un ponte di cemento (impossibile dopo grandi piogge passare con la macchina). Poco dopo a sinistra e parcheggiare sotto la falesia, che si raggiunge in 5 minuti.

Esposizione sud-ovest
Lunghezza delle vie: 15/20 metri
Periodo ideale: mesi invernali

Vie:
1 – PUEBLO OPRIMIDO (3c)
2 – HAVANA (4a)
3 – BOLIVAR (5a)
4 – FIDEL (5c)
5 – CUBA LIBRE (6a)
6 – COMPAY SEGUNDO (6a)
7 – CHE GUEVARA (6b+)
8 – BUENA VISTA (6c+)
9 – BUENA VISTA SOCIAL CLUB (7b+)
prima della catena di Buena vista si va a sinistra
10 – SOCIAL CLUB (7c)
11 – HEMINGWAY (8a)
si attacca con Social Club e poi a sinistra in diagonale
12 – GUANTANAMERA (prog, 7c?)
13 – EVANEOS (5b)
14 – GUAYABERA (5a)
15 – SIERRA MADRE (6b+)
16 – OMAR SOSA (6c+)
17 – COHIBA (5b)
18 – TRES PESOS (5c)

SCHEDA: la falesia Cuba, Sardegna

Click Here: titleist golf balls

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *